Digital Marketing

Facebook è il Tuo Nuovo Alleato, Segui la Guida Completa

facebook ads

 

Facebook (e la piattaforma PPC relativa, Facebook Ads) è probabilmente il social network più conosciuto, diffuso e amato presente sul web. Nasce da un’idea di Mark Zuckerberg nel 2004 crescendo esponenzialmente sino ad oggi. Si tratta di un servizio web gratuito che ad oggi conta oltre 1 miliardo di iscritti, presenti in tutto il Mondo.

Ormai le funzionalità di Facebook sono conosciute da – quasi – chiunque: lato utente, oltre ricercare nuovi e vecchi amici, è possibile condividere notizie, caricare foto e video, condividere propri pensieri, chattare con gli amici e creare gruppi o pagine su temi di interesse proprio e altrui.

L’iscrizione è semplice e veloce, basta inserire alcuni dati e il gioco è fatto. Inoltre puoi avere la tua pagina sempre attiva e a portata di mano grazie all’app che potrai comodamente scaricare sul tuo smartphone.

Il tutto gratuitamente.

Facebook ha rivoluzionato il modo di vivere, il metodo di contatto e come socializzare. Zuckerberg ha stravolto l’universo del marketing e i suoi paradigmi, tanto da meritarsi il 13° posto tra gli uomini più influenti del mondo secondo Forbes.

 

facebook aziendale

 

Il Marketing si rivoluziona grazie a Facebook

Nel processo di memorabilità diventa assolutamente necessaria la presenza sui social media, infatti attraverso social network come Facebook è possibile coinvolgere il pubblico online, profilarlo e procedere con una comunicazione mirata e targettizzata grazie alla raccolta e analisi dei dati.

La presenza sui social rafforza l’immagine grazie alla percezione da parte del pubblico di una maggiore vicinanza con gli utenti e alla capacità di ascolto (che può essere implementata dalla presenza di chatbot mirati).

Gli strumenti per un’adeguata campagna marketing su Facebook sono molteplici, basti pensare a Facebook Ads e quindi alle pubblicità online.

Le possibilità su questo social network sono plurime: basti pensare alla facilità con cui su Facebook è possibile aumentare la visibilità del proprio brand creando engagement con il proprio pubblico; legata a questo vantaggio vi è anche la possibilità di raccogliere dati e analizzarli, permettendo la profilazione del proprio pubblico e l’invio di pubblicità mirate, tutto questo nella visione più ampia di un consolidamento del rapporto con i clienti già acquisiti. Accanto ai contatti già acquisiti, è possibile procacciare nuovi potenziali utenti e clienti.

Ma non è solo la fase pre-vendita che deve interessare, infatti importantissima è quella post-vendita, Facebook facilita il dialogo e la raccolta di feedback.

Nella fase pre-vendita può tornare utile la conoscenza di Facebook Ads, si tratta di una piattaforma del famoso Social Network, lo scopo è la creazione e promozione di annunci pubblicitari. Le campagne qui sono strutturate gerarchicamente: Campagna, Gruppo di inserzioni e Inserzioni.

Prima di tutto è iniziare a definire un obiettivo scelto tra le categorie definibili nel funnel di vendita (Awereness, Consideration e Conversion).

Il secondo passo è quello di selezionare i dettagli importanti per la propria campagna, per esempio target e budget. Dopodiché si potrà definire la tipologia di campagna, testo, call to action e link. Una volta lanciata la campagna, l’ultimo step sarà quella del monitoraggio.

 

facebook business

Chatbot: il futuro di Facebook Messenger

La piattaforma di Facebook possiede anche un’applicazione di messaggistica istantanea: Facebook Messenger.

La sua funzionalità non è solo quella di una classica chat che può mettere in contatto due persone. Infatti, fare Marketing attraverso Facebook Messenger è possibile e facile, per non dire quasi obbligatorio ormai.

Tra gli strumenti più innovativi finora sviluppati e utilizzati sicuramente troviamo i Chat Bot su Facebook Messenger, ma cosa sono?

Si tratta di software basati su tecnologie di Intelligenza Artificiale, sviluppati con lo scopo di interagire attraverso la chat dell’app di messaggistica istantanea in modo automatizzato, permettendo così la presenza e la risposta alle principali richieste con una frequenta di 24 su 24, sette giorni la settimana.

Perché scegliere Facebook Messenger come piattaforma per il proprio bot?

La risposta è molto semplice e si trova nei numeri, infatti l’app è utilizzata da circa 1.3 miliardi di persone nel mondo. Potenzialmente quindi i vostri clienti potrebbero essere raggiunti quasi tutti. Inoltre, con una buona strategia che magari comprenda anche i bot, si potrebbe ottenere un vantaggio competitivo rispetto ai propri concorrenti, in quanto questa piattaforma è ancora poco conosciuta e quindi poco trafficata, oltre alla velocità di risposta e di interazione che si riuscirebbe ad ottenere.

Ma esattamente, cosa sono i Chatbot su Facebook Messenger?

Si tratta di software in grado di simulare il comportamento umano, infatti sarà in grado di sostenere una conversazione pre-impostata con un utente in maniera autonoma. L’obiettivo finale è fidelizzare il cliente. Acquisire nuovi utenti è molto importante e la perdita non è solo un problema a livello economico, ma anche per quanto riguarda l’immagine. Una volta acquisito un nuovo cliente è importante mantenerlo e fidelizzarlo, ma anche raccoglierne i feedback, i commenti, le proposte, le idee e avere un’interazione con lui.

Facebook è la piattaforma che meglio si presta a questo scopo.

 

facebook per aziende

 

Su Facebook la parola d’ordine è: Content is King

Su questa piattaforma social fondamentale è il tema del contenuto, infatti una buona narrazione crea connessione con l’utente. Una buona strategia è quella di far in modo che l’utente venga emozionalmente coinvolto dalla narrazione aziendale.

Il contenuto è importante nella strategia di impressione del cliente, una buona interazione permette di rimanere impressi nella mente.

Lo storytelling deve, oltre che coinvolgere, anche permettere l’interazione, in modo da avere un bacino di utenza attiva corposo, importante per la visibilità. Importante perciò è stimolare la discussione e incentivare la partecipazione.

Tutto questo deve essere seguito da un’attenta analisi dell’audience.

La creazione di pagine e di gruppi sicuramente aiuta il coinvolgimento emotivo e la profilazione dell’utenza.

Tra le ultime tendenze in fatto di interazione sui social media troviamo i video. Questo tipo di contenuto sembrerebbe, infatti, attirare l’attenzione dell’utente.

Se si tratta di video creativi incentiveranno una maggiore permanenza dell’utente sulla pagina. Facebook, quindi, è una piattaforma social che se sfruttata al meglio permette non solo la condivisione di contenuti interessanti e con appeal, che attirino il cliente, ma anche una analisi dell’utenza, una raccolta dati e profilazione, utile alla creazione di campagne mirate sul social media.

Infine, importante, ma spesso trascurata, è l’operazione di verifica del post, ovvero commenti e feedback dei clienti già acquisiti.

facebook ads

Advertising su Facebook grazie a Facebook Ads

I social media sono diventati un canale molto efficace per veicolare le pubblicità online, soprattutto per quanto riguarda il business. È diventata perciò una priorità del mondo dell’e-commerce, del marketing e dell’advertising il conoscere le dinamiche dietro a Facebook Ads.

 

Facebook è un social network molto interessante e pratico, è uno degli strumenti più utili per far crescere la propria attività grazie alla profilazione dell’utenza. Infatti in base alle preferenze si può targettizzare l’utente, queste informazioni verranno poi riutilizzate per l’invio di campagne personalizzate.

Facebook è il canale perfetto per la costruzione di una solida base di fan e clienti fedeli, base utilizzabile per accrescere la propria attività online.

Le potenzialità di Facebook Ads sono molteplici, ha un enorme potere, per esempio possiede la possibilità di creare annunci pubblicitari mirati secondo determinati parametri e target delineati tra il pubblico di utenti.

 

Alcuni esempi di utilizzo? Vuoi incrementare il traffico di utenti verso il tuo sito di e-commerce? Prima di tutto è necessario realizzare una campagna efficace per raggiungere il target scelto, dopo di ché inserire su Facebook Ads i parametri di ricerca per le caratteristiche del target che si vuole raggiungere. Le Facebook Ads sono strumenti a pagamento che permettono di mostrare annunci, per l’appunto pubblicitari, a proposito di determinati prodotti e servizi, tutto questo avviene targettizzando il pubblico per età, genere, posizione geografica, interessi, eventi o altri parametri che sono stati decisi come riferimento.

 

Come è possibile targettizzare il pubblico? Molto semplice. Ogni giorno gli utenti condividono attraverso Facebook, come attraverso gli altri social, informazioni che li riguardano – dagli interessi, alle posizioni, situazioni, pensieri e avvenimenti importarti – questi dati che forniamo vanno ad arricchire le informazioni che il database di Facebook possiede, ogni informazione viene presa e archiviata, questi dati vanno a profilare il tipo di utente che siamo e quindi seleziona le inserzioni più utili per noi. Le inserzioni di Facebook sono efficaci proprio grazie alla grande quantità di informazioni che gli utenti condividono.

Facebook è l’alleato per il tuo business

Facebook può diventare un utile alleato, uno strumento fondamentale per l’efficacia del tuo business, ma questo solo se viene utilizzato nel modo corretto. Possedere una pagina aziendale ha diversi vantaggi, per esempio un aumento delle persone che seguono un prodotto o servizio aiuta ad ottimizzare le campagne pubblicitarie con Facebook Ads oltre che ad aumentare la conoscenza su un brand o un prodotto. Per ottenere i concreti vantaggi di questa piattaforma social è però necessario svolgere alcune attività efficaci e mirate di Facebook Business.

 

Ci sono alcuni step o consigli da seguire per ottenere il massimo profitto da Facebook mirato per il tuo business. Prima di tutto è bene essere presenti sulla piattaforma social ma con una strategia: non è sufficiente aprire una pagina aziendale e condividere foto, notizie e quant’altro. Le persone in tutto questo hanno un valore decisamente rilevante e determinante nella comunicazione e nel business. Una strategia nei contenuti come detto è molto importante, serve un piano editoriale definito, ma i post accattivanti non sono l’unica cosa, infatti è necessario offrire ai propri fan contenuti interessanti, sì, ma soprattutto mirati.

 

Ricordiamoci che: “If content is King, then context is Queen”.

 

Sempre parlando di contenuti bisogna sempre essere originali e coinvolgenti, sfruttando tutte le potenzialità offerte da Facebook a partire da quelle gratuite, sino anche a quelle a pagamento come Facebook Ads (di cui parleremo più avanti) . Importante è svolgere un lavoro di storytelling, infatti bisogno attrarre ed emozionare il proprio pubblico, i contenuti devono essere accattivanti ed emozionanti, utilizzando linguaggi semplici e persuasivi. I contenuti devono piacere, devono coinvolgere, se questo succede si diffonderanno in modo spontaneo attraverso commenti, condivisioni e interazioni. Questo porterà al tuo business visibilità.

 

I contenuti sono però fini a sé stessi se non vi è interazione con il proprio pubblico. Bisogna avvicinarsi al proprio utenti, dialogare con loro, interagire, rispondere alle domande e ai feedback che siano positivi o negativi e rispondere in tempo reale (qui possono entrare in gioco i chatbot).  Come ogni social network, Facebook, rappresenta uno strumento di relazione con il proprio pubblico. Sii attivo.

La Piattaforma PPC di Facebook: Facebook Ads

Ultimo step, come già citato, è la creazione di annunci sponsorizzati, grazie a Facebook Ads. Facebook ha un bacino di utenza enorme, impressionante, sfruttare i dati forniti spontaneamente dagli utenti può essere un’occasione da non sottovalutare per il proprio business. È necessario perciò inserire anche inserzioni a pagamento nel proprio piano editoriale, in modo da aumentare la propria visibilità online e trovare sempre clienti nuovi. Con Facebook Ads bastano budget relativamente ridotti per raggiungere ampi pubblici, targettizzato con parametri pre-scelti, come interessi, comportamenti o informazioni di tipo socio-demografico. La gestione delle campagne Facebook non è per tutti, infatti per un tema preciso come questo è sempre meglio rivolgersi a professionisti, serve conoscenza della funzionalità per poter ottenere campagne davvero efficaci.

 

Per ultimo, ma non per importanza, troviamo l’analisi dati, feedback e insight. Facebook mette a disposizioni statistiche e dati per valutare il proprio rendimento e misurare la propria attività, valutando i risultati ottenuti. Saper analizzare le metriche è importante per fare valutazioni post e individuare punti di forza e di debolezza. Anche i feedback dei clienti sono molto importanti da valutare, o si potrebbe incorrere nel rischio di insoddisfazione.

 

Seguire la pagina con un criterio, interagire, utilizzare annunci sponsorizzati e a pagamento, e valutare i dati e i feedback, vi aiuterà a gestire al meglio le possibilità che Facebook offre per il business: ottenendo il massimo. Chiaramente dove non arrivano le capacità e per le operazioni più tecniche è sempre meglio rivolgersi a professionisti del settore. Sfruttare Facebook a favore del proprio business non è mai stato così vicino.

Facebook Ads: Cos’è e Perchè Utilizzarlo per la tua Pubblicità Online

Chi lo utilizza dal lontano 2004 ha avuto modo di assistere allo sviluppo e alla crescita senza precedenti di questo Social Network.

Dalle Notizie alla Bacheca, dallo Status a foto e video, dai Tag alla Timeline, da Facebook Ads alle Storie. Facebook ha rivoluzionato il modo di vivere e socializzare, il modo di relazionarsi con il mondo, di comunicare e condividere, persino il modo di percepire il tempo.

Inutile dire quanto Zuckerberg, da informatico ventenne a imprenditore e personaggio fra i più influenti al mondo, plurimiliardario e filantropo attualmente al 13° posto nella classifica di Forbes dei Più Potenti dl Mondo, abbia totalmente stravolto i paradigmi del marketing.

Ora parleremo di Facebook Ads, fra le piattaforme di pubblicità online più utilizzate al mondo.

Se ancora non la utilizzate e vi state chiedendo se sia la scelta più corretta, siete nel posto giusto. Cos’è Facebook Ads, come sono strutturate le sue campagne e perchè utilizzarle?

 

Facebook Ads: cos’è e come sono strutturate le sue campagne?

Cos’è Facebook Ads? Facebook Ads è, banalmente, la piattaforma dell’omonimo Social Netwok adibita agli annunci pubblicitari.

Come per Google AdWords, le campagne Facebook sono strutturate in maniera gerarchica, su tre livelli: Campagna, Gruppo di inserzioni ed Inserzioni.

Per creare una campagna, innanzitutto sarà necessario definire un obiettivo, scegliendo fra 3 macro-categorie che rispecchiano il funnel di vendita: Awareness, Consideration e Conversion. Una volta indicato l’obiettivo, sarà possibile selezionare i dettagli della campagna: target, budget, tempi di pubblicazione, offerta e placement.

A livello di annunci sarà poi possibile impostarne tipologia (immagine, carousel, video ed altri), testi, call to action e link di destinazione.

 

 

Perchè utilizzare Facebook Ads?

Perchè utilizzarlo?

La risposta è molto semplice: inutile dire quanto Facebook sia entrato nelle vite di miliardi – letteralmente! – di persone nel mondo, da Harvard alle università americane, a quelle europee, al mondo intero. Con queste premesse risulta quasi inopportuno porsi la domanda, ma proviamo a dare una risposta più completa elencando una serie di validi motivi per utilizzare Facebook Ads come canale di acquisizione:

 

  1. Miliardi di utenti alla portata di un click: ad oggi, gli utenti attivi su Facebook sono 2.2 miliardi; i tuoi clienti sono, saranno e rimarranno su Facebook ancora per un bel po’!

 

  1. Dati: Facebook è certamente frutto di un’idea geniale, ma se è diventato un colosso mondiale lo deve ad un motivo: Big Data! Miliardi di utenti corrispondono ad un numero di dati pressocchè infinito: fare marketing e non utilizzarli è un vero e proprio “delitto”.

 

  1. Precisione nel target ed ottimizzazione della campagna: abbiamo appena parlato della mole di dati cui si ha accesso; le implicazione sono scontate: una targettizzazione pressocchè perfetta. Gli utenti sono profilati in base ad informazioni demografiche, titolo di studio, composizione familiare, interessi, luogo, azioni compiute nel web e tanto altro ancora – ed in maniera estremamente intelligente! Inoltre, Facebook è un ottimo strumento di remarketing: annunci sponsorizzati per i visitatori del vostro sito saranno un ottimo metodo per incrementare le conversioni.

 

  1. Efficacia: Facebook Ads, semplicemente L’incremento di ROI registrato in media sia in ambito B2C che B2B è decisamente alto: una buona campagna Facebook è, al giorno d’oggi, un elemento indispensabile per chiunque desideri approcciarsi al mondo del marketing online – e, inutile dirlo, ciò dovrebbe includere qualunque business, operante in qualsiasi settore.

 

  1. Diversificazione dei rischi: lo abbiamo già detto in passato, ma ci teniamo a ribadirlo: il mondo del web è in continua evoluzione. Non esistono convinzioni granitiche, non esistono regole immutabili. Affidarsi ad un solo canale di acquisizione a pagamento – Google AdWords – non è certamente la strategia meno rischiosa. Diversificare i canali di acquisizione è e deve essere l’unica strategia valida.

 

  1. Instagram Ads utilizza la stessa piattaforma di Facebook. Che Instagram sia stata aquisita dal colosso di Zuckerberg è ormai cosa nota, ma c’è di più: con un semplice tick su una casella è possibile scegliere su quale Social Network far visualizzare la campagna. Creare una campagna su Facebook Ads significa, in altre parole, poterla trasferire sulla pagina Instagram in un solo click, ampliando ulteriormente la copertura.

 

  1. Il Cost per click è generalmente inferiore rispetto a Google Adwords. Non è una regola assoluta, ma tendenzialmente il CPC risulta più basso in molti settori: provare per credere.

 

  1. Stare al passo con i tempi: a distanza di 14 anni dal suo lancio, Facebook cresce continuamente – pensate che attualmente vale oltre 500 miliardi di dollari, circa 41 volte il valore di Twitter – e i budget dedicati all’advertising sui social, raddoppiati negli ultimi due anni, sono in costante incremento – la crescita prevista per il 2018 è di oltre 26%! Come non affidarsi al Social Network più rivoluzionario di sempre?

Facebook Ads vs Google AdWords

Quando si tratta di pubblicità online a pagamento, affidarsi a Google AdWords sembra sempre l’opzione più scontata. Perchè considerare anche Facebook Ads? Quali sono le differenze fra i due canali?

In primis, è bene individuare la differenza fondamentale: la pubblicita su Google è rivolta generalmente ad una domanda consapevole, in quanto si tratta di annunci connessi alla ricerca diretta da parte degli utenti. Facebook copre, al contrario, la domanda latente: permette di raggiungere clienti potenziali, adeguatamente profilati e targettizzati.

Per capire quale strumento utilizzare è dunque innanzitutto necessario chiedersi quali siano gli obiettivi della campagna.

Se mirate alla domanda latente, ossia non espressa o manifesta attraverso una ricerca, Facebok Ads è sicuramente la scelta più adatta: offre una valida alternativa alla Rete Display di Google, permettendo di mostrare la pubblicità a target personalizzati. Se volete invece rivolgervi ad una domanda consapevole, i classici annunci sulla Rete di Ricerca di Google AdWords saranno la scelta più idonea.

Ma non finisce qui!

Facebook è un ottimo strumento di remarketing: selezionando gli utenti che hanno visitato una particolare pagina web è infatti possibile creare annunci mirati al traffico ottenuto dal vostro sito Web, indipendentemente dal canale di acquisizione.

In linea generale, è consigliabile utilizzare entrambe le piattaforme congiuntamente: innanzitutto, ciò permette di ottenere una buona copertura, andando a raggiungere sia domanda latente che potenziale; in secondo luogo, utilizzare contemporaneamente anche Google AdWords per assicurarsi un buon  posizionamento con determinate keywords eviterà il rischio di “regalare” potenziali clienti ai vostri competitor.

Un ultimo consiglio: una campagna di Facebook Ads può sembrare semplice, ma richiede una serie di valutazioni, analisi ed un continuo monitoraggio e perfezionamento tramite AB test. Poichè si tratta sempre di campagne a pagamento, è consigliabile rivolgersi a chi, all’interno dell’azienda, possiede maggiori competenze ed esperienza nel campo; in alternativa, chiedere consiglio a consulenti esterni può rivelarsi la soluzione migliore: si risparmieranno tempo e denaro!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *